E2sco galleria immagini E2sco galleria immagini E2sco galleria immagini E2sco galleria immagini

E2sco: bilancio 2010 chiude in attivo, raggiunti quasi i 4milioni di euro di fatturato.

L'assemblea dei soci di aprile approva all'unanimità bilancio, rinnovo CdA e aumento di capitale.
Riconfermato il Presidente Tito Cattaneo e nominato il nuovo AD Mario Resta.
Cattaneo: “I numeri confermano il trend di crescita. Ritengo che lavorare per migliorare l’ambiente, con particolare attenzione alla riduzione dei fattori climalteranti, sarà costantemente fattore di crescita”.

Un bilancio in attivo e all’insegna di nuovi sviluppi nel settore della sostenibilità energetica. Queste le principali caratteristiche del documento finanziario illustrato dal Presidente di E2, Tito Cattaneo, durante l’annuale assemblea riunita al Nuovo Iris di Turbigo lo scorso 28 aprile. I presenti hanno approvato all’unanimità il bilancio 2010 che per il quinto anno consecutivo chiude in attivo con un utile netto di oltre 30.000 euro e superiore a quello registrato nell’esercizio precedente. Un dato che rispecchia positivamente l’intero quadro economico della società: il valore della produzione 2010 ha infatti toccato quasi i 4.000.000 di euro grazie a un incremento di oltre 211.000 euro rispetto al 2009. Numeri che confermano il costante trend di crescita che E2 sta registrando sin dalla sua costituzione nel 2005 e che inoltre evidenziano l’impegno della società a individuare nuovi ambiti operativi oltre a quelli già consolidati.



“La nostra società opera nel settore dei servizi energetici con particolare attenzione all’efficienza energetica, al risparmio ed alle fonti rinnovabili – ha illustrato il Presidente di E2, Tito Cattaneo, durante la presentazione della gestione 2010 all’assemblea dei soci –. Avendo rapporti in esclusiva con i soci pubblici, anch’essi interessati da restrizioni sempre più importanti, siamo stimolati nella ricerca di soluzioni tecniche e finanziarie che possano aiutare a contenere i costi a beneficio dell’attuazione degli interventi. Ritengo, comunque, che lavorare per migliorare l’ambiente, con particolare attenzione alla riduzione dei fattori climalteranti, sarà costantemente fattore di crescita”.

Sulla base di questi considerazioni, la Società ha iniziato ad ampliare il proprio raggio di azione per la sostenibilità energetica. “Oltre alle nostre attività ormai consolidate, come il fotovoltaico e la gestione energetica del patrimonio dei nostri soci pubblici, stiamo portando avanti progetti che vedono un impegno crescente nei settori dell’illuminazione pubblica e delle biomasse – ha anticipato il presidente Cattaneo –. Interventi importanti che potranno ricevere un notevole impulso grazie alle iniziative legate al Covenant of Mayor (Patto dei Sindaci) su cui stiamo lavorando da diversi mesi e che prevede la possibilità di accedere a finanziamenti agevolati della Banca Europea di Investimento”.

Per poter portare avanti con successo attività consolidate e prospettive future, nel 2010 la società ha provveduto ad incrementare il proprio organico, che risulta composto da 5 dipendenti, 2 collaboratori a progetto e 1 consulente per la comunicazione e la promozione della cultura energetico-ambientale a beneficio dei 24 Comuni soci.

l capitale sociale di E2 passerà dagli attuali € 134.248,28 a € 150.00,00 con passaggio di riserve a capitale, così come approvato dall’Assemblea dei soci di aprile. Si tratta di un aumento gratuito di capitale che rappresenta un piccolo riconoscimento  per i soci che di fatto si troveranno la loro quota rivalutata.



Il nuovo Cda di E2 in carica fino al 2013.  Nomine e proponenti.

Durante l’assemblea di aprile sono state rinnovate le cariche societarie: il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale.

Per quanto riguarda il CdA, l’attuale presidente di E2, Tito Cattaneo, su proposta del Comune di Marcallo con Casone quale socio pubblico di maggioranza, è stato riconfermato alla presidenza della società. Nuova nomina invece per l’amministratore delegato, Mario Resta, che subentra a Enrico Bombarda, in forza in E2 dalla sua costituzione fino a ottobre dell’anno scorso. Oltre il Presidente e l’Amministratore delegato, il nuovo Cda si presenta così composto: restano confermati il sindaco di Albaiarte, Luigi Tarantola, e Filippo Grassi di Integra srl. Di nuova nomina sono il sindaco di Casorezzo, Roberto Gornati, Bruno Sala proposto dal Comune di Vittuone,  Marina Roma e Mauro Maltagliati candidati dalla SCR.

Nessuna novità per l’organo di controllo: sono stati riconfermati il revisore dei conti, Marco Folicaldi, e il collegio sindacale composto dal presidente Roberto Basilico, Guido Ranzani e Francesco Roma.

Il nuovo Cda e organo di controllo resteranno in carica fino all’approvazione del bilancio dell’esercizio 2013.

“Ogni componente del nostro consiglio di amministrazione ha sempre portato proficui apporti alla società – dichiara il presidente Tito Cattaneo –. Anche per questi tre anni trascorsi abbiamo operato in buona sintonia raggiungendo ottimi risultati. Ringrazio quindi i consiglieri uscenti ed in particolare Enrico Bombarda, amministratore delegato dal 2005, per la loro professionalità e disponibilità dimostrata. Al nuovo amministratore delegato, Mario Resta, auguro un buon lavoro così come a tutti gli altri membri del nuovo consiglio di amministrazione”. “Ci attendono tre anni di grandi sfide nel settore energetico, visto anche i recenti scenari internazionali – aggiunge il neo amministratore delegato, Mario Resta –. Opererò per proseguire al meglio con la gestione ereditata”.

Form@ambiente