E2sco galleria immagini E2sco galleria immagini E2sco galleria immagini E2sco galleria immagini

Energia&Futuro. Fondazione Cariplo assegna 51mila euro per l'educazione ambientale.

E2sco Srl e Cooperativa del Sole uniti per diffondere la cultura del risparmio energetico in un bacino di 65mila abitanti. Sposa l’iniziativa Agenda 21 Est Ticino. Il progetto sarà realizzato anche con il contributo di 10 Comuni

E2sco Srl e Cooperativa del Sole credono fortemente che l’ambiente e le sue tematiche possono rappresentare anche un’opportunità per i soggetti svantaggiati. Questa convinzione ha portato a un grande risultato, riconosciuto con un contributo di 51.000 euro dalla Fondazione Cariplo, che lo scorso 9 ottobre ha reso noti i risultati del bando “Promuovere l’educazione ambientale 2007” emesso questa primavera, al quale hanno aderito in compartecipazione E2sco, la Cooperativa del Sole e 10 Comuni soci di E2sco. “Siamo decisamente soddisfati del risultato ottenuto, perché abbiamo avuto il massimo di quello che, sulla base delle specifiche del bando e del costo complessivo del progetto, avremmo potuto ottenere – dichiara Tito Cattaneo, presidente di E2sco Srl –. Il contributo assegnato, infatti, è pari al cento per cento dell’importo richiesto e calcolato  sulla percentuale massima (60%) prevista. È doveroso ringraziare la Fondazione Cariplo per aver creduto nella nostra iniziativa, che, sintetizzando, ha una forte valenza ambientale e sociale. Il progetto, infatti, si prefigge due sostanziali obiettivi: diffondere e radicare la cultura del risparmio energetico e dare la possibilità a persone svantaggiate di provare a percorrere strade nuove per l’inserimento lavorativo. Si ringraziano anche i 10 Comuni che, condividendo contenuti e finalità, già in fase di presentazione del progetto si sono impegnati a sostenere i costi e a collaborare per la buona riuscita delle attività previste”.

Grande soddisfazione anche dalla Cooperativa sociale corbettese. “Negli anni la nostra struttura ha maturato un’alta professionalità nella cura del verde, il che ci ha portati a farci promotori di iniziative di educazione ambientale in questa materia – spiega Maurizio Sala, presidente della Cooperativa del Sole –. Tali attività si sono dimostrate ottime alternative al tradizionale approccio con i nostri soci. Con il progetto Energia&Futuro avremo la possibilità di testare, con un progetto strutturato nei contenuti e nei tempi, nuovi settori di inserimento lavorativo a livelli superiori rispetto a quelli usuali per le persone svantaggiate, che sono il fulcro della nostra attività”.

Collaborazione garantita da parte di Agenda 21 Est Ticino. “Abbiamo sposato il progetto fin da subito in quanto lo riteniamo utile su più fronti: tutela dell’ambiente, del territorio e dei suoi abitanti, nonché utilità sociale – dichiara il presidente di Ag21 Est Ticino, Giuseppe Fusè – Con E2sco abbiamo già un’ottima collaborazione per il conseguimento delle finalità di Agenda 21 e il progetto Energia&Futuro rappresenta un ulteriore consolidamento dei rapporti e delle attività avviate. Con la Cooperativa del Sole sarà sicuramente un’esperienza positiva”.

"Il progetto - illustra Mitti Loaldi, responsabile di Energia&Futuro - , attraverso azioni socio-didattico-formative rivolte a ragazzi/e e adulti, si prefigge il conseguimento di tre obiettivi: diffondere i corretti principi di utilizzo razionale e consapevole delle risorse energetiche; modificare quelle abitudini errate e consolidate in comportamenti ambientalmente corretti finalizzati alla riduzione dei consumi; mantenere vivo e permanente l’interesse sulla questione energetica anche dopo i tempi di svolgimento del progetto".

Il progetto si articola in sette azioni: Incontri didattico-didattico-formativi; Laboratori socio-ambientali, redazione manuale “Piccoli gesti per ridurre i consumi”, laboratori di comunicazione ambientale, laboratorio in rete, sportello info-risparmioenergetico, presentazione risultati e premiazione “Scuola più risparmiosa”.

Al progetto parteciperano circa 400 studenti e studentesse delle scuole medie inferiori presenti nei Comuni aderenti. Per la sua valenza socio-educativa, il progetto comunque si rivolge ad un pubblico misto: giovani, insegnanti (circa 60), genitori, funzionari pubblici. Bacino d’utenza: 65.000 abitanti per circa 21.000 famiglie.

I Comuni aderenti e sostenitori del progetto sono: Albairate, Corbetta, Cisliano, Marcallo con Casone, San Giorgio su Legnano, Robecco sul Naviglio, Vittuone, Cassinetta di Lugagnano, Arluno, Turbigo.

Form@ambiente